a

Blog Standard

                      Fabrizio Simonelli, all’ Italiana Running dal 2019, è corridore ed allenatore di atletica leggera.            Ha iniziato l’attività agonistica fin da piccolissimo, all’età di 4 anni accompagnato dal padre anch’egli corridore, ha corso la sua prima gara agonistica e da allora non si è più fermato.            Negli anni successivi, abbandonata l’attività di assoluto, ha iniziato a gareggiare tra gli amatori prima e tra i master poi, raccogliendo non poche soddisfazioni personali.            Ha conquistato vittorie e piazzamenti di rilievo nelle gare regionali in pista, dagli 800, ai 1500 fino ai 10000 metri e su strada, principalmente nelle 10 km, specializzandosi nei percorsi misti e collinari.            Vive il mondo della corsa a 360°, studia e si aggiorna continuamente frequentando corsi ufficiali della FIDAL, attualmente sta frequentando un percorso di studi per diventare massaggiatore sportivo.            Scrive di running sul suo blog “simonellirunning.altervista.org” dedicato al mondo della corsa amatoriale.            In questa rubrica scriverà degli aspetti più tecnici della corsa, delle varie metodologie di allenamento, curiosità e tutto quello di più interessante sapere sul mondo del running.            A prestissimo il suo primo numero …

              Giuliano Di Carlo è un veterano della corsa, un’istituzione del podismo laziale, sono pochi infatti i runners che ancora non lo conoscono. Frequenta da oltre 65 anni le strade delle più svariate competizioni della nostra regione, ma non si è accontentato, tante sono le sue partecipazioni a livello nazionale ed internazionale. E’ stato tra i fondatori del gruppo Atletica Casilina (poi Cassa Rurale di Roma e successivamente Banca di Credito Cooperativo) per poi trasferirsi alla Running Evolution e successivamente dal 2018 all’Italiana Running dove è Presidente Onorario.               “ … a 12 anni da Talocci, frazione di Fara in Sabina, prendevo il pullman fino a Passo Corese, per poi salire in treno, direzione Roma Tuscolana. Tra la stazione e la scuola c'erano 2 km di distanza. Uscivo in anticipo, con l’autorizzazione del Preside, per raggiungere di corsa il treno, che mi riportava a casa. Tutti i giorni era così. Per un anno intero di scuola. È finito lì, solo un anno a scuola di fotografia, al Duca D'Aosta di via Taranto.               Poi a 13 anni da Talocci mi sono trasferito a Roma, a casa di mio fratello Peppe. Lui abitava ai Giardinetti, una borgata in periferia. Dopo qualche mese ho

. Domenica 26 giugno ore 9:00: start della Palestrina Archeologica, giunta alla sua 7a edizione, organizzata dagli amici della Palestrina Running e coordinati dal loro presidente Antonio Casale. Nuova data e nuovo orario per questa edizione, solitamente si disputava nel pomeriggio del sabato di metà luglio, e considerato il periodo particolarmente caldo, in tutti i sensi, buon riscontro di partecipazione da parte dei runners. 337 infatti gli arrivati al traguardo finale, in accordo con i 388 della precedente edizione del 2019, meno se consideriamo il record di 468 atleti dell’edizione del 2018, ma questi numeri saranno sicuramente oggetto nei prossimi giorni di considerazione e valutazione da parte degli organizzatori. La partenza della gara è avvenuta dall’alberatissima via della Vittoria e si è proseguito lungo le strade del centro storico della caratteristica cittadina laziale, centro di grande interesse turistico-culturale; il percorso, della lunghezza di 3.233 metri, è stato ripetuto per tre volte per un totale di circa 9.700 metri con dislivello massimo di 40 metri che ha impegnato non poco i partecipanti. 28 i neroverdi presenti stamattina, con le sole defezioni, per motivazioni diverse, di Massimiliano Trastulli e del sottoscritto, che hanno permesso di conquistare la seconda posizione della classifica di società per numero di partecipanti,

. Corriamo Roma questa la traduzione letterale della We Run Rome, la corsa su strada giunta alla sua decima edizione già programmata lo scorso 31 dicembre e non più effettuata per le note vicende col Comune di Roma e recuperata ieri sera. Partenza come da programma alle ore 21:30 da via dei Fori Imperiali con grandissima partecipazione di runners, 2109 quelli che hanno partecipato alla competitiva di 10 km a cui vanno aggiunti i 979 della non competitiva, correre per le vie del centro storico di Roma ha sempre il suo fascino. Temperature estive e tasso di umidità abbastanza elevato nonostante l’orario, per similitudine sembrava di rivivere la Corriroma di qualche anno fa!!! Più che buona la partecipazione dei neroverdi considerato che non si trattava di gara sociale: 16 le presenze in totale con purtroppo 6 rinunce dovute ad infortuni e problemi personali dell’ultimo minuto e con le ragazze in superiorità numerica, ben 10, ma soprattutto con buone prestazioni cronometriche. Prime assolute Nataliya Tsyupka e Anisoara Babalic, 23a e 31a assolute tra le donne (4a SF35 e 6a SF50 rispettivamente) che hanno terminato la loro prestazione in 45’20” e 46’29” seguite a breve distanza temporale da Tetiana Muzyka, 50’30” il suo tempo, podio interamente d’oltralpe

. In assenza di gare sociali, weekend dedicato agli allenamenti: chi lo ha fatto individualmente, chi in compagnia, chi ha preferito le rotatorie di Tor Vergata, chi la temperatura un po' più mite del lago di Albano, chi si è riversato sui lungomari e chi ha preferito i viali alberati delle ville comunali. Ma … come sempre c’è l’eccezione che conferma la regola!!! Ieri infatti, Luciano Meloni ed io, abbiamo partecipato alla 1a edizione del Trofeo s. Barnaba in quel di Marino, gara abbastanza impegnativa sia per il percorso (primi 3 km in discesa con tratti anche abbastanza ripidi, successivi 6 km tutti in salita con un dislivello totale di 200 m ma con strappetti ignoranti, ultimo km invece in discesa fino al traguardo) sia soprattutto per il caldo, la partenza è stata data alle 16:00 dai giardini di piazzale degli Eroi. 99 gli atleti giunti al traguardo con il giovanissimo Sergio Molinari, meglio conosciuto come a’ nicchia a chiudere le fila, complimenti a lui ed ai suoi 86 anni portati meravigliosamente. Organizzazione a cura degli Amici del Parco dei Castelli Romani, a mio parere un po' deficitaria per la presenza di autoveicoli lungo la parte terminale del percorso che hanno sicuramente diminuito la

. Stamattina ci siamo ritrovati nel quartiere residenziale di Monte Sacro Alto, a me particolarmente caro visti i miei trascorsi giovanili, presso il Centro Sportivo Maximo per partecipare alla 2^ edizione della Talenti Run, corsa della lunghezza di 10 Km tra le vie che circondano l’omonimo Parco Talenti. Giornata particolarmente calda, non a caso gli organizzatori avevano da tempo informato che la gara sarebbe iniziata con un’ora di anticipo rispetto a quanto indicato in precedenza, alle 8:30 proprio per evitare parte dei disagi accusati dovuti alla temperatura. Villaggio ben predisposto nella parte centrale del Centro Sportivo con i gazebo a semicerchio e con la possibilità di parcheggiare il proprio veicolo per coloro che hanno raggiunto la postazione con il dovuto anticipo. Percorso completamente rinnovato rispetto alla precedente edizione, 2 giri da 5 Km ciascuno con la parte finale in leggera ascesa per circa 2 km; 411 gli atleti giunti all’arrivo (644 nel 2019), 20 i neroverdi presenti e 8° posto in classifica per la nostra Società, non male!!! Soltanto 3 per ogni categoria i premiati secondo il regolamento, pochi per la verità a nostro giudizio, ma comunque sufficienti per il giovanissimo Domenico Furci (1° SM65), Anisoara Babalic (2a SF50), Claudia Buccarini (2a SF35) e Ilva